EMRE HÜNER

Ph © Joeri Thiry, STUK

La sua pratica si incentra su narrazioni ed eclettici assemblaggi che esplorano i temi dell’utopia, dell’archeologia, delle idee di progresso e di futuro attraverso la re-immaginazione di entità spaziali e architettoniche, forme organiche e artificiali. Ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano e i programmi di residenza artistica presso ISCP, New York; Università di Princeton; il Rijksakademie van Beeldende Kunsten, Amsterdam; Apexart – Programma di Residenza Inbound, New York; e Platform Garanti Contemporary Art Center, Istanbul. Tra le personali si segnalano Protocinema, New York, “Neochronophobiq’, STUK, Leuven, Belgio. Il suo lavoro è stato presentato anche all’interno di collettive come Planet 9, Kunsthalle Darmstadt, Germania, Istanbul Biennial – Saltwater: A Theory of Tought Forms, Istanbul; Manifesta 9, Biennale Europea di arte contemporanea, a Genk.


emrehuner.com

EMRE @ PIA →